Realizzaione siti web - Corsi informatica

Torna Cantine Aperte e aiuta i bambini del Nepal, 30 e 31 maggio 2015

foto_cantine_aperte_r

Presentata oggi, lunedì 25 maggio, a Udine presso il palazzo della Regione, la 23° edizione della grande festa dell’enoturismo del Friuli Venezia Giulia Udine, 25 maggio 2015 – Torna l’appuntamento più importante per tutti i “wine lovers”: il 30 e il 31 maggio, infatti, i produttori regionali apriranno i battenti per la 23° edizione di Cantine Aperte, la kermesse nazionale promossa dal Movimento Turismo del Vino che anche quest’anno, in Friuli Venezia Giulia, coinvolgerà tutte e quattro le province per far incontrare vignaioli, appassionati, esperti e turisti al motto di “Vedi cosa bevi”.

La manifestazione è stata presentata oggi nella sede udinese della Regione Fvg alla presenza della Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, del Vicepresidente Sergio Bolzonello, della Presidente di Movimento Turismo del Vino FVG, Elda Felluga, del Direttore del Movimento Turismo del Vino FVG, Massimo Del Mestre, della Presidente del Comitato Regionale Unicef, Marisa Verardo e del Presidente della Cassa di Risparmio FVG, Giuseppe Morandini.

“Ringrazio innanzitutto”, esordisce Elda Felluga, Presidente di Movimento Turismo del Vino FVG, “le istituzioni regionali e la Cassa di Risparmio FVG per il fondamentale supporto fornito al turismo del vino. In questi anni si sono create preziose sinergie nell’ottica della valorizzazione della cultura del vino e dei suoi territori. In questo contesto si inserisce anche la nuova legge, recentemente depositata dal consigliere Vittorino Boem, che darà un chiaro coordinamento regionale finalizzato all’incremento del turismo del vino.

Non dimentichiamo che Cantine Aperte, oltre a richiamare migliaia di visitatori in un solo weekend, è l’evento che permette al turista di vivere un viaggio all’interno del mondo vino, grazie ai racconti appassionati degli stessi vignaioli e alla qualità dei loro prodotti. Sappiamo bene ormai come le emozioni coinvolgenti, le esperienze indimenticabili, siano parte integrante dei ricordi di una vacanza…e la nostra bella regione ha tutte le carte in regola per offrire al turista infinite ed eccezionali suggestioni”.

Dopo aver ricordato i dati principali della 23° edizione di Cantine Aperte (65 cantine aperte domenica 31, 37 aperte su prenotazione sabato 30, 17 serate A Cena con il Vignaiolo, 20 proposte per il Piatto Cantine Aperte, il servizio di bus navetta gratuito per visitare le cantine della provincia di Pordenone), Massimo Del Mestre, Direttore del Movimento Turismo del Vino FVG, ha presentato le novità di quest’edizione che si apre oggi in bellezza con la settimana Aspettando Cantine Aperte. “Per avvicinarsi nel migliore dei modi al grande evento del weekend”, ha infatti spiegato, “quest’anno abbiamo voluto proporre una settimana di eventi che spaziano dalle degustazioni in cantina ai laboratori artigianali sui dolci, senza dimenticare mostre d’arte o dedicate al Primo Conflitto Mondiale. La sinergia, già operativa da diversi anni, tra Movimento Turismo del Vino FVG e Strade del Vino e Sapori FVG, ha portato alla nascita di una mappa condivisa che racchiude tutte le informazioni utili per il turista che vuole visitare la nostra regione durante tutto l’anno, espressione di un unico sistema regionale dedicato al turismo enogastronomico. Questo non sarebbe stato possibile senza la costante e fattiva condivisione di obiettivi con la TurismoFVG: abbiamo infatti firmato una convenzione per lo sviluppo del prodotto enoturistico fruibile immediatamente dal turista. Di quest’opportunità ringraziamo le istituzioni regionali che hanno creduto assieme a noi nell’ulteriore sviluppo di questo segmento turistico, importante volano per tutta l’economia regionale”.

Nel corso della conferenza stampa è stata presentata anche la collaborazione tra Movimento Turismo del Vino FVG e Cavò dallo stesso ideatore Enrico Acettola. Nato come originale portabottiglie modulare, Cavò, che ha ricevuto la Menzione d’Onore in occasione del Premio Compasso d’Oro 2014, si arricchisce ora della versione Espositore pensata appositamente per i vignaioli. Il nuovo modulo sarà presentato proprio in occasione di Cantine Aperte e anticipato ai giornalisti nel corso di un evento dedicato venerdì 29 maggio presso la cantina Conte d’Attimis Maniago a Buttrio. I moduli Cavò, portabottiglie e accessori, rimarranno in esposizione presso la cantina per tutta la durata di Cantine Aperte.

Cantine Aperte in Friuli Venezia Giulia è organizzato dal Movimento Turismo del Vino FVG con il supporto di Turismo FVG. Si ringraziano per la collaborazione i partner e gli sponsor tecnici di Cantine Aperte: Cassa di Risparmio FVG, èStoria, Friuli Doc, Cavò, Acqua Dolomia, Madimer, Kleine Zeitung, Q.B. Quanto Basta, Radio Company, EuroregioneNews, Vino e Vacanze.

Tutti gli aggiornamenti sull’iniziativa si possono trovare su www.cantineaperte.info oppure scaricando gratuitamente da App Store l’applicazione per iPhone “Cantine Aperte”.

Ricordiamo infine che Cantine Aperte segna anche l’apertura ufficiale del Concorso Internazionale per giovani vignettisti “Spirito di Vino”: i partecipanti possono inviare le loro opere a partire dal 31 maggio e fino al 31 agosto 2015. Il concorso, indetto annualmente dal Movimento Turismo del Vino FVG in collaborazione con la rivista Ottagono, il Comune e l’Università di Udine e la Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia, raccoglie e seleziona le più belle e divertenti vignette satiriche sul tema del vino realizzate da vignettisti di tutto il mondo.

Per informazioni: Movimento Turismo del Vino Friuli Venezia Giulia Via del Partidor 7 – Udine

Tel +39 0432 289540 info@mtvfriulivg.it www.cantineaperte.info

cantine_aperte_tavolo_r

Didascalia foto. Massimo Del Mestre, Direttore del Movimento Turismo del Vino FVG; Elda Felluga, Presidente Movimento Turismo del Vino FVG; Debora Serracchiani, Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Sergio Bolzonello, Vicepresidente Regione, Giuseppe Morandini, presidente Cassa Risparmio Regione FVG

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *