Realizzaione siti web - Corsi informatica

erto e casso

Vajont 50 anni dopo; Wwf: si riparta dal Vajont per ripensare il territorio

Il Piave, il fiume sacro per la Patria, come punto di partenza per un governo nuovo del territorio dove avviare  un progetto partecipato di riqualificazione fluviale, ambientale e paesaggistica,  è la proposta del WWF Italia contenuta nel dossier ‘Vajont anno zero: 1963-2013. Consumo del suolo e rischio idrogeologico, un territorio da ripensare’ pubblicato in occasione del cinquantesimo anniversario della tragedia del Vajont. Un territorio come quello di Longarone, il comune lungo il Piave spazzato via dalla frana, così evocativo e pieno di sofferenza, appare ai nostri giorni come l’esempio di come non si è saputo gestire un bene così prezioso come l’ambiente neppure di fronte alla responsabilità di ricostruire un Continua a leggere

Il 2 Giugno 2012 con i Consoli del TCI del Friuli Venezia Giulia, soci e simpatizzanti Touring in Valcellina (Pordenone)

Alla scoperta della magia delle Dolomiti Friulane con i Consoli regionali del Touring Club Italiano: l’appuntamento è per il 2 giugno e darà ai partecipanti ( soci e simpatizzanti del TCI) l’opportunità di incontrarsi con l’artista – scrittore Mauro Corona, cantore di queste montagne. Le  Dolomiti Friulane sono lo splendido scenario di racconti incantatori: il legno e la pietra modellati dal vento e da abili mani, montagne e paesi intimamente legati fra loro, storie narrate da rinomati scrittori, come Beno Fignon, Federico Tavan e, appunto, Mauro Corona, con cui ci si troverà nel pomeriggio ad Erto. Il programma della giornata prenderà il via la mattina da Cimolais, dove ha sede il Parco Dolomiti Friulane. Una piacevole passeggiata permetterà di  osservare da vicino cervi e caprioli che vivono in libertà nel Recinto Faunistico di Piampinedo, uno dei poli dell’Eco Museo Lis Aganis. Dopo una degustazione di specialità tipiche (ad iniziare dalla pitina),  Continua a leggere

Sacra rappresentazione del Venerdi Santo – Erto e Casso (PN) il 2 aprile 2012

Sacra rappresentazione del Venerdi Santo – Erto e Casso (PN). Una suggestiva rappresentazione popolare della passione e morte di Gesù Cristo viene riproposto da innumerevoli anno a Erto. Questa manifestazione, viene fatta risalire al diciassettesimo secolo nata per sciogliere un voto della popolazione al fine di allontanare il dilagare della peste. Un’ottantina di comparse in costume danno vita ad uno spettacolo suggestivo e drammatico, accompagnato da un possente e tenebroso rullo di tamburi. La rappresentazione serale inizia alla sera, verso le ore 20,30 partendo dal vecchio centro abitato, snodandosi poi verso il luogo predisposto alle scene principali, alla periferia di Erto ed è composta da oltre cinquanta attori denominati “Cagnudei” cioè Giudei., è preceduta dal rullo dei tamburi; seguono poi le scene Continua a leggere