Realizzaione siti web - Corsi informatica

Pan di Sorc

Autunno 2012 caldo per il pan di sorc, Gemona del Friuli (Udine)

Novità importanti per il pan di sorc e la filiera corta che sta alla base della sua produzione. Il pane dolce e speziato che si ottiene facendo uso di tre farine (mais cinquantino, frumento, segale), riproposto dall’Ecomuseo delle Acque del Gemonese dopo aver rischiato l’estinzione, è diventato un simbolo delle opportunità rappresentate da un nuovo modello di agricoltura che punta a tutelare la biodiversità e i saperi produttivi del territorio del Gemonese, promuovendo l’adozione di pratiche sostenibili e pulite e sviluppando un approccio etico al mercato.  Oltre ad essere Presìdio Slow Food, il pane è tutelato con un marchio collettivo riconosciuto dal Ministero delle attività produttive, che ne garantisce l’origine e la qualità. Per questo gli agricoltori, i mugnai e i panificatori impegnati nel progetto hanno costituito l’Associazione “Produttori Pan di Sorc”, presieduta da Elena Scagnetto del Mulino di Godo, per gestire al meglio la produzione e la distribuzione, sempre più caratterizzate da uno stretto legame tra chi Continua a leggere

A Gemona (Udine) e dintorni la settimana del paesaggio 2012, dal 9 al 17 giugno 2012

Fiera del Pane e dell’Olio. Da alcuni anni l’Ecomuseo delle Acque del Gemonese, come gran parte della trentina di ecomusei italiani aderenti alla rete Mondi Locali, celebra il “suo” paesaggio. Anche nel 2012 la Settimana del Paesaggio (dal 9 al 17 giugno) sarà un’occasione per conoscere, unire e rendere più efficaci le azioni svolte dall’ecomuseo sul proprio territorio. Non è un caso che la Convenzione Europea del Paesaggio affermi: “Il paesaggio è in ogni luogo un elemento importante della qualità della vita delle popolazioni, nelle aree urbane e nelle campagne, nei territori degradati come in quelli di grande qualità, nelle zone considerate eccezionali come in quelle della vita quotidiana”. L’Ecomuseo delle Acque opera proprio in questa direzione proponendo, con la partecipazione degli abitanti, azioni innovative dedicate al patrimonio locale. Se si parla di paesaggio rurale tradizionale e della necessità di preservarlo in modo attivo, c’è un prodotto che evidenzia il ruolo strategico che nel Gemonese può essere assunto dall’agricoltura di qualità. È il pan di sorc, un pane dolce e speziato che si ottiene facendo uso di varie farine (mais cinquantino, frumento, segale). Per riproporlo l’Ecomuseo delle Acque ha definito un Continua a leggere

Il paniere dell’Ecomuseo di Gemona (Udine) e le visite 2012

L’Ecomuseo delle Acque del Gemonese, artefice del progetto che ha condotto alla ricoltivazione del cinquantino per la produzione del Pan di Sorc, propone nel mese di aprile la visita a due realtà agricole che fanno parte del “paniere dell’Ecomuseo” e forniscono i loro prodotti al “GAS Mulino Cocconi” da poco avviato, con la possibilità di effettuare delle degustazioni.   Domenica 15 aprile 2012, ritrovo alle 9 in piazza delle Acque a San Floreano, è in programma la visita guidata alla Latteria Turnaria di Buja, una importante realtà cooperativa che trasforma il latte crudo prodotto dalle piccole aziende agricole locali, circa 10 quintali, utilizzando ancora i metodi tradizionali di lavorazione e producendo un formaggio di elevata qualità (il sistema “turnario” prevede la lavorazione giornaliera in comune del latte conferito e l’assegnazione a turno ai soci del prodotto ottenuto). Giovedì 19 aprile, ritrovo alle 17 in via Meries a Campo Garzolino di Buja, visita all’Azienda agrituristica Felice e Collini che alleva bovini e suini da carne, fornita di laboratorio di trasformazione e spaccio aziendale.    Necessaria la prenotazione (info@ecomuseodelleacque.it – 338 7187227)  Ecomuseo delle Acque del Gemonese – largo Beorcje 12 – Borgo Molino  – 33013 Gemona del Friuli (UD) tel 0432 972316 –  info@ecomuseodelleacque.it

Il Pan di Sorc (Gemona del Friuli – UD), protagonista in aprile 2012 in Toscana e Sardegna

Il pan di sorc, prodotto tradizionale del Gemonese che l’Ecomuseo delle Acque sta riproponendo attraverso un progetto di filiera che ha trovato l’adesione di agricoltori, mugnai, panificatori e ristoratori, è sempre più preso ad esempio a livello nazionale per il modello sostenibile e partecipativo che lo ispira (oltre che, ovviamente, per la bontà del pane). Due gli appuntamenti che vedranno i promotori del progetto protagonisti di altrettanti eventi, in Toscana e Sardegna.  Il 2 e 3 aprile, a Grosseto, in occasione del primo incontro dell’Alleanza dei cuochi italiani e i presìdi Slow Food il pan sorc sarà oggetto di una presentazione e degustazione ufficiale, a dimostrazione dell’importanza della filiera che privilegia la scelta di materie prime a km zero e valorizza i produttori locali.  Il 21 e 22 aprile l’Ecomuseo delle Acque parteciperà a Continua a leggere

Il 12 e 13 marzo 2012 a Gemona (UD), secondo laboratorio su pasta madre e pani tradizionali

L’Ecomuseo delle Acque del Gemonese, artefice del progetto che ha condotto alla ricoltivazione del cinquantino per la produzione del Pan di Sorc, propone un nuovo laboratorio sul cosiddetto “patrimonio immateriale”, ovvero i saperi, le conoscenze, le tecniche che stanno alla base delle pratiche tradizionali. Due gli argomenti in programma: la realizzazione del pane naturale per eccellenza, quello ottenuto facendo uso della pasta madre, e la tradizione di una terra, il Trentino, dove il pane assume dei risvolti profondamente legati alle produzioni locali.   Il 12 e 13 marzo dalle 17 alle 19, nel Mulino Cocconi a Ospedaletto di Gemona, si svolgerà un breve corso tenuto da Amedeo Riccadonna, panificatore che opera a Rango, uno dei borghi più belli d’Italia, nell’Ecomuseo della Judicaria con cui l’Ecomuseo delle Acque ha avviato una proficua collaborazione. La prima giornata tratterà Continua a leggere